AUSTEP dedica particolare attenzione alla ricerca e messa a punto di nuovi processi e si avvale di laboratori di università italiane e straniere.
Nel corso degli ultimi anni, AUSTEP si è affermata nel trattamento degli scarichi industriali in Italia e all’estero.
L’ingegneria di processo è supportata dalla divisione interna R&D, impegnata nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecnologie, in collaborazione con le Università Europee.

Grazie al proprio Know-how, alla continua ricerca e sviluppo di nuove tecnologie e alla presenza di validi ingegneri di processo e partner internazionali, AUSTEP è in grado di rispondere con professionalità a qualsiasi esigenza dei propri clienti.

I progetti di ricerca

  • Da luglio 2012 a dicembre 2014 Austep ha partecipato al progetto LOAC Sviluppo di innovativi dispositivi LabOnAChip per l’integrazione ed il monitoraggio di impianti produttivi finanziato da Regione Lombardia e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Obiettivo del progetto è stato la realizzazione di dispositivi ottici LabOnAChip realizzati con tecnologia a laser a femtosecondi e applicati sostanzialmente a due ambiti industriali attraverso l’individuazione di:

    1- contaminanti presenti negli olii industriali in tutto il comparto della automazione industriale ed in particolare nelle linee di produzione dove vengono utilizzate macchine per la lavorazione dei materiali a comando elettro-idraulico, e nel settore degli scambiatori di calore aria – olio, acqua – olio dove la presenza di contaminanti pregiudica pesantemente l’efficienza di scambio termico;

    2-contaminanti gassosi denominati silossani generati nella fase di decomposizione anaerobica in impianti digestori insieme al gas metano necessario per la produzione di energia termica ed elettrica.

  • Da luglio 2012 a marzo 2015 Austep ha partecipato al progetto Ge.Di.S. - Gestione digestato sostenibile, finanziato da Regione Lombardia e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Scopo del progetto è quello di valorizzare le caratteristiche di fertilizzante-ammendante ed energetiche del digestato, mettendo a punto un processo che impieghi le risorse rese disponibili dalla digestione anaerobica sotto forma di energia elettrica e cascami termici.

  • Da giugno 2013 Austep partecipa come capofila al progetto CITY WISE-NET, finanziato da Regione Lombardia nell’ambito del settore delle Smart Cities and Communities. Gli obiettivi del progetto sono: recupero ed ottimizzazione energetica di siti industriali per il trattamento dei rifiuti, attraverso un piano integrato di valorizzazione di rifiuti organici (acque reflue, fanghi e FORSU) per la produzione di energia elettrica; biometano; acqua e fertilizzanti rinnovabili; bioplastiche. Le attività convergeranno nello sviluppo di un sistema pilota per l’ottimizzazione del trattamento delle acque, dei fanghi e della FORSU, replicabile su scala regionale, nazionale ed internazionale. Verrà sviluppata una piattaforma permanente e globale per la condivisione di dati/modelli di sviluppo/ottimizzazione energetica dei siti industriali. L’attività convergerà nella simulazione dell’impianto integrato di depurazione e trattamento rifiuti e integrazione del modello matematico nell’annessa piattaforma ICT per il monitoraggio, controllo e ottimizzazione in tempo reale. Verrà sviluppata una piattaforma di data sharing, in linea con l’elaborazione di un modello di governance territoriale, funzionale a creare un ambiente digitale integrato di reti, servizi, attori territoriali per:
    • monitoraggio: cruscotto per la misurazione delle performance e per assumere decisioni strategiche, operative ed organizzative
    • rendicontazione: strumento per la gestione dell’iter di finanziamento delle iniziative e dei progetti
    • management: ambiente integrato per la gestione e la valutazione dello stato di avanzamento dei singoli progetti, delle linee e del programma Smart City

  • Partecipazione come capofila, nel corso dell’anno 2010 con sviluppo nel 2011, al progetto BIOLOGICAL WASTE EXPLOITATION, con l’obiettivo di sviluppare contenuti, metodi e procedure innovative nel campo dello sfruttamento energetico di biomasse attraverso la digestione anaerobica.
  • Partecipazione come capofila, nel corso dell’anno 2010 con sviluppo nel 2011, al bando ATP – Regione Lombardia nel progetto PAARMENIDE con l’obiettivo di sviluppare materiali innovativi per l’assorbimento di inquinanti organici e inorganici.
  • Sviluppo nel corso dell’anno 2009 in collaborazione con Assoutility di un progetto di ricerca per la produzione di energia da alghe.
  • Partecipazione nel corso dell’anno 2009 al Bando Regione Lombardia con progetto su idrolisi dei grassi.
  • Austep partecipa come partner al VI programma di ricerca europeo triennale “Innowatech” - Innovative and integrated technologies for the treatment of industrial wastewaters. finanziato dalla Commissione Europea.
  • Austep SpA è uno dei partner del progetto che ha durata triennale, dal 1° novembre 2006 al 31 ottobre 2009. In questo periodo di tempo collaborerà a questa iniziativa allo scopo di contribuire, insieme agli altri partner, allo sviluppo delle soluzioni tecnologiche per il trattamento delle acque industriali, in particolare nella rimozione dei composti più recalcitranti e persistenti.Esiste anche una stretta collaborazione con il progetto complementare ad Innowatech NEPTUNE – New sustainable concepts and processes for optimization and upgrading municipal wastewater and sludge treatment.
  • Partecipazione nel corso dell’anno 2007 al Bando Innovazione per la Competitività, in collaborazione con Provincia di Milano, Regione Lombardia e Camera di Commercio di Milano.