Come aumentare le rese dell’impianto in modo che possa continuare a produrre al massimo e nel frattempo ridurre i consumi di materia prima?
Dopo aver messo a punto il funzionamento del proprio impianto, è importante migliorare ulteriormente la resa, cioè fare in modo che il potenziale energetico ancora presente nel digestato in uscita dall’impianto, sia ridotto.

Esistono diverse proposte tecniche in tal senso (estrusione, ultrasuoni, elettrocinetica, …) ed è facile incespicare in soluzioni inefficaci o addirittura peggiorative; talvolta accade che il costo energetico o di manutenzione della soluzione scelta, superi il beneficio della riduzione di materia prima introdotta!
Considerando che l’obiettivo primario è rendere economicamente al massimo il proprio impianto, ogni soluzione può essere personalizzata in base alla tipologia di impianto esistente.

E' importante pensare già al futuro.  
L’orizzonte temporale dell’incentivo è di 15-20 anni, ma in questi anni quali sono i possibili scenari? Il biometano è  un’opportunità nascente, ma si basa esattamente sul prodotto degli impianti: il biogas. Nulla vieta iniziare fin d’ora a ragionare sull’up-grading a biometano.

Anche questa idea trova spazio nei servizi messi a disposizione da Austep, dallo studio di fattibilità alla realizzazione del vostro impianto di up-grading Bi-UP completo di  stazione di rifornimento e/o stazione di grid-injection.

Contattaci per saperne di più.